Santa subito, la capasanta

Le capesante, conosciute anche col nome di conchiglie di San Giacomo, sono dei molluschi bivalvi diffusi nel Mar Adriatico. Si contraddistinguono per la loro tipica conchiglia a raggiera e hanno una polpa divisa in una parte arancione più morbida e in una bianca più consistente. Sono i molluschi più consumati al mondo dopo le ostriche e i mitili. Il loro nome deriva da capa, variante per cappa e la dicitura santa perché questa conchiglia veniva indossata sulla cappa dei pellegrini che si recavano a Santiago di Compostela.

Il loro habitat naturale è costituito dai fondali sabbiosi o detriti ad una profondità che varia dai 25 fino ai 200 metri. Le capesante sono ricche di sali minerali e vengono adoperate per preparare molti piatti deliziosi. Contengono delle buone percentuali di proteine, vitamine del gruppo B e pochi grassi. Sono molto digeribili e contengono iodio quindi poco indicate per donne in gravidanza e ipertesi.

Si consumano prevalentemente cotte e frequentemente durante il periodo natalizio. La loro carne soda e saporita si presta a essere utilizzata in numerose ricette. Nei Ristoranti Vivo potete solitamente trovarle nel banco del crudo insieme alle orecchie di mare, bulot e altre conchiglie. Da Vivo vengono servite in modalità carpaccio marinate con salsa di soia e lime. È un prodotto speciale che non si trova sempre e soltanto in rari casi si possono trovare anche gratinate.

Lascia un commento